• Home
  • Blog
  • Infissi Accessibili: Come Superare le Barriere Architettoniche in Casa e Ufficio
barriere architettoniche infissi (2)

Infissi Accessibili: Come Superare le Barriere Architettoniche in Casa e Ufficio

Il bonus barriere architettoniche offre una detrazione fino al 75% per l’eliminazione degli ostacoli alla mobilità e per migliorare la fruibilità degli arredi e delle attrezzature. È valido per cittadini, impreseenti pubblici e privati ed è stato prorogato fino al 2025. È possibile includere anche gli infissi nei lavori agevolabili, purché si migliorino la fruibilità e l’accessibilità. Piesseti è un rivenditore di serramenti in Lombardia che offre soluzioni innovative per superare le barriere architettoniche in casa e in ufficio. Vi invitiamo a contattarco o visitare il nostro showroom a Verano Brianza per ulteriori informazioni.

Cos’è il bonus barriere architettoniche 2023

Il bonus barriere architettoniche 2023 è un incentivo che mira all’eliminazione degli ostacoli alla mobilità, con un’attenzione particolare agli anziani e alle persone con disabilità. Questa forma di detrazione fiscale si applica a una serie di interventi volti a migliorare la fruibilità e l’accessibilità degli edifici. Il Decreto del Ministro dei lavori pubblici del 14 giugno 1989, n. 236 stabilisce i requisiti che devono essere rispettati per poter beneficiare del bonus. Gli ostacoli architettonici possono includere barriere fisiche che limitano la mobilità, difficoltà nell’utilizzo di parti degli edifici e mancanza di segnalazioni per l’orientamento e la riconoscibilità dei luoghi.

 

L’obiettivo principale del bonus barriere architettoniche 2023 è garantire l’accessibilità e la sicurezza negli edifici, promuovendo anche una maggiore fruibilità degli infissi. Gli infissi rappresentano spesso un punto critico per l’accessibilità, con maniglie mal posizionate, soglie troppo alte o porte che creano ostacoli. È possibile utilizzare il bonus per apportare modifiche agli infissi e renderli più accessibili e sicuri per tutti.

Il bonus barriere architettoniche 2023 offre un’opportunità concreta per migliorare l’accessibilità degli edifici, eliminando ostacoli e garantendo una maggiore fruibilità. Gli infissi possono giocare un ruolo fondamentale in questo processo, consentendo il facile accesso agli spazi e la creazione di ambienti sicuri per tutti. Sfruttando soluzioni innovative e personalizzate, è possibile superare le barriere architettoniche e contribuire a rendere gli ambienti domestici e lavorativi più inclusivi e accessibili.

Chi ha diritto al bonus barriere architettoniche 2023

Il bonus barriere architettoniche 2023 è disponibile per diverse categorie di soggetti, tra cui persone fisicheenti e imprese che intendono rimuovere gli ostacoli che limitano o complicano la mobilità. Questo incentivo è pensato per favorire l’accessibilità degli spazi abitativi e lavorativi, migliorando la qualità di vita di anziani e persone con disabilità.

Le persone fisiche che richiedono il bonus devono dimostrare che i lavori mirano effettivamente alla rimozione degli ostacoli architettonici. Non è necessario che nell’edificio siano presenti persone con disabilità o anziani, ma è importante che le modifiche apportate migliorino l’accessibilità e la fruibilità degli infissi.

Anche gli enti pubblici e privati possono usufruire del bonus barriere architettoniche 2023, purché dimostrino che i lavori siano finalizzati a rendere gli spazi accessibili a tutti. Le imprese possono beneficiare dell’incentivo se possono dimostrare che la rimozione degli ostacoli architettonici è necessaria per migliorare la sicurezza e l’efficienza dei loro ambienti di lavoro.

Eligibilità del bonus barriere architettoniche 2023:

  • Persone fisiche
  • Enti pubblici e privati
  • Imprese
SoggettoRequisiti
Persone fisicheI lavori devono mirare alla rimozione degli ostacoli architettonici
Enti pubblici e privatiI lavori devono rendere gli spazi accessibili a tutti
ImpreseI lavori devono migliorare la sicurezza e l’efficienza degli ambienti di lavoro

Requisiti e lavori che si possono fare col bonus barriere architettoniche 2023

Il bonus barriere architettoniche 2023 offre l’opportunità di finanziare interventi per la rimozione delle barriere architettoniche negli edifici esistenti, migliorando l’accessibilità e la fruibilità degli spazi. Questo incentivo si applica anche all’automazione degli impianti che ostacolano la mobilità. Tuttavia, è importante tenere presente che i lavori devono rispettare i requisiti definiti dal Decreto del Ministro dei lavori pubblici del 14 giugno 1989, n. 236, che stabilisce gli standard per l’accessibilità, la visitabilità e l’adattabilità degli edifici.

barriere architettoniche infissi (4)

Gli interventi che rientrano nel bonus barriere architettoniche includono, ad esempio, la realizzazione di rampe per l’accesso senza barriere architettoniche, l’installazione di ascensori e montacarichi per eliminare le barriere verticali, l’adattamento dei bagni per rendere gli spazi accessibili alle persone con disabilità motorie. Inoltre, è possibile migliorare la fruibilità degli infissi, come porte e finestre, garantendo che siano facili da aprire e chiudere, con maniglie posizionate a altezze accessibili, soglie ridotte e tapparelle automatizzate.

Lavori che possono essere finanziati con il bonus barriere architettoniche 2023:

  • Rimozione delle barriere architettoniche esterne, come scale e gradini
  • Realizzazione di rampe o scivoli per l’accesso senza barriere
  • Installazione di ascensori o montacarichi
  • Adattamento dei bagni per rendere gli spazi accessibili
  • Automazione degli infissi, come porte e finestre
  • Eliminazione di ostacoli interni, come soglie troppo alte

È importante sottolineare che i lavori devono essere eseguiti da professionisti qualificati e che i costi ammissibili per il bonus sono soggetti a massimali di spesa. Pertanto, è consigliabile consultare un tecnico o un architetto per valutare le soluzioni più appropriate e per garantire che i lavori rispettino i requisiti normativi richiesti. Con il bonus barriere architettoniche 2023, è possibile rendere gli edifici più accessibili, migliorando la qualità della vita delle persone con disabilità e agevolando la mobilità di tutti.

Lavori ammissibiliMassimali di spesa
Rimozione barriere architettoniche esterne€50.000
Rimozione barriere interne€50.000
Automazione infissi€10.000
Altri interventiFino a €100.000

Qual è la spesa massima con il bonus barriere architettoniche 2023

Il bonus barriere architettoniche 2023 prevede dei massimali di spesa per determinare l’importo massimo che è possibile detrarre. Questi massimali variano in base al tipo di edificio e al numero di unità immobiliari presenti.

Per gli edifici unifamiliari o le singole unità immobiliari negli edifici plurifamiliari con accessi autonomi, il limite di spesa è di 50.000 euro. Questo significa che è possibile detrarre fino a un massimo di 50.000 euro dalle spese sostenute per eliminare le barriere architettoniche.

Per gli edifici composti da due a otto unità immobiliari, il limite di spesa è di 40.000 euro moltiplicato per il numero di unità. Ad esempio, se si tratta di un edificio con tre unità immobiliari, il limite di spesa sarà di 120.000 euro (40.000 euro x 3).

Per gli edifici con più di otto unità immobiliari, il limite di spesa è di 30.000 euro moltiplicato per il numero di unità. Ad esempio, se si tratta di un edificio con dieci unità immobiliari, il limite di spesa sarà di 300.000 euro (30.000 euro x 10).

Tipo di EdificioLimite di Spesa
Edifici Unifamiliari o Singole Unità Immobiliari con Accessi Autonomi50.000 euro
Edifici da 2 a 8 Unità Immobiliari40.000 euro moltiplicato per il numero di unità
Edifici con più di 8 Unità Immobiliari30.000 euro moltiplicato per il numero di unità

Come funziona la detrazione del bonus barriere architettoniche 2023

La detrazione del bonus barriere architettoniche 2023 è del 75% sulle spese sostenute e si applica sull’IRPEF. Questa detrazione rappresenta un’opportunità vantaggiosa per chi desidera migliorare l’accessibilità degli ambienti domestici e lavorativi. La detrazione può essere ripartita in 5 quote su un massimo di 5 anni, garantendo quindi un beneficio fiscale nel lungo periodo. In alternativa, è possibile scegliere di detrarre in 10 anni, su un totale di 10 quote annuali, secondo quanto previsto dal Decreto blocca cessioni convertito in Legge.

È importante sottolineare che per ottenere il bonus è necessario presentare i documenti e le asseverazioni richieste, garantendo la congruità delle spese sostenute. È possibile ottenere uno sconto in fattura, previa asseverazione della congruità e il visto di conformità. Le pratiche per ottenere il bonus sono relativamente semplici e possono essere facilmente svolte in collaborazione con esperti nel settore.

Per ottenere maggiori informazioni sulla detrazione del bonus barriere architettoniche 2023 e comprendere i dettagli specifici relativi alle ripartizioni in quote e agli sconti in fattura, si consiglia di contattare direttamente un consulente fiscale qualificato. Questo professionista sarà in grado di fornire le informazioni richieste e guidare nel processo di richiesta del bonus, assicurando una corretta applicazione delle normative fiscali vigenti.

barriere architettoniche infissi (3)

BeneficioDettagli
Detrazione75% sulle spese sostenute, applicata sull’IRPEF
RipartizioneIn 5 quote su un massimo di 5 anni, o in 10 quote annuali secondo il Decreto blocca cessioni convertito in Legge
Sconto in fatturaPossibile previa asseverazione della congruità e visto di conformità

Cosa rientra nel bonus barriere architettoniche 75% 2023 e come funziona per gli infissi

Gli infissi installati nelle abitazioni spesso non offrono la fruibilità e l’accessibilità necessarie. Alcuni esempi di problemi comuni includono maniglie posizionate a altezza scomoda, soglie troppo alte, tapparelle o persiane pesanti da sollevare e porte con dimensioni limitate. Con le tecnologie attuali, è possibile progettare soluzioni innovative per migliorare la fruibilità e l’accessibilità degli infissi.

Per poter beneficiare del bonus barriere architettoniche del 75% nel 2023, è fondamentale che i lavori sugli infissi migliorino la fruibilità e l’accessibilità. Ad esempio, è possibile sostituire le vecchie maniglie con modelli più ergonomici e posizionati a un’altezza adeguata. Inoltre, le soglie possono essere abbassate per renderle più facili da attraversare, le tapparelle possono essere motorizzate per facilitare la loro apertura e chiusura, e le porte possono essere allargate per consentire un passaggio più agevole.

È importante sottolineare che il bonus barriere architettoniche copre solo una parte dei costi dei lavori sugli infissi. Tuttavia, grazie alla detrazione fiscale del 75%, è possibile ottenere un significativo risparmio sui costi complessivi. È consigliabile contattare professionisti esperti come Piesseti per valutare le soluzioni più adatte alle proprie esigenze e per avere una stima precisa dei costi e della detrazione fiscale.

Cosa rientra nel bonus barriere architettoniche 75% 2023

Tipo di intervento sugli infissiDescrizione
Sostituzione delle maniglieInstallazione di maniglie ergonomiche e posizionate a un’altezza adeguata per facilitare l’apertura e la chiusura delle finestre e delle porte.
Abbassamento delle soglieRiduzione dell’altezza delle soglie per facilitare il passaggio senza ostacoli.
Motorizzazione delle tapparelleAutomazione delle tapparelle per semplificare l’apertura e la chiusura.
Allargamento delle porteAmplicazione delle dimensioni delle porte per garantire un passaggio agevole anche a persone con mobilità ridotta o con ausili.

È importante consultare un professionista per verificare la conformità degli interventi agli standard richiesti per ottenere il bonus barriere architettoniche e per avere un’idea chiara dei costi e dei benefici fiscali associati.

Le soluzioni innovative di Piesseti per superare le barriere architettoniche

Piesseti è un rinomato rivenditore di serramenti in Lombardia che offre soluzioni innovative per superare le barriere architettoniche in casa e in ufficio. La nostra missione è migliorare l’accessibilità e la fruibilità degli ambienti, rendendo gli infissi più adatti alle esigenze di tutte le persone, comprese quelle con disabilità o anziani.

barriere architettoniche infissi (1)

Con la nostra vasta gamma di prodotti, realizzati con materiali di alta qualità e tecnologie all’avanguardia, offriamo soluzioni personalizzate e innovative. Ad esempio, progettiamo e installiamo infissi con maniglie posizionate a un’altezza comoda per facilitare l’apertura e la chiusura delle porte. Inoltre, eliminiamo le soglie o le rendiamo più basse per agevolare il passaggio in modo sicuro e senza ostacoli.

Le nostre soluzioni innovative comprendono anche l’automazione degli infissi, consentendo il controllo remoto delle tapparelle e delle persiane. Questo offre maggiore comodità e facilità d’uso, soprattutto per coloro che hanno difficoltà motorie. Inoltre, installiamo porte più ampie e spaziose, consentendo una maggiore libertà di movimento e un miglior accesso agli ambienti.

Soluzioni innovative di Piesseti per superare le barriere architettoniche:

  • Infissi con maniglie posizionate a un’altezza comoda
  • Soglie eliminate o ridotte per agevolare il passaggio
  • Automazione degli infissi per un controllo remoto semplice e comodo
  • Porte più ampie e spaziose per facilitare l’accesso agli ambienti

Se desideri rendere il tuo spazio più accessibile e confortevole, contattaci per scoprire le soluzioni innovative di Piesseti. Siamo pronti ad aiutarti con la progettazione e l’installazione di infissi che superano le barriere architettoniche, migliorando la qualità della vita in casa e in ufficio.

Infissi innovativi di PiessetiVantaggi
Maniglie posizionate a un’altezza comodaFacilità di apertura e chiusura delle porte
Soglie eliminate o ridottePassaggio agevolato senza ostacoli
Automazione degli infissiControllo remoto semplice e comodo
Porte più ampie e spazioseAccesso facilitato agli ambienti

Come contattare Piesseti per soluzioni innovative per gli infissi

Per ottenere soluzioni innovative per gli infissi accessibili e migliorare l’accessibilità degli ambienti, è possibile contattare Piesseti. Siamo esperti nella progettazione e installazione di infissi che rendono gli ambienti più accessibili e fruibili. Se sei interessato a scoprire le nostre soluzioni innovative, ti invitiamo a visitare il nostro showroom a Verano Brianza. Qui potrai vedere di persona le diverse opzioni disponibili e parlare direttamente con i nostri esperti.

In alternativa, puoi contattarci tramite telefono o email per richiedere ulteriori informazioni o fissare un appuntamento. Saremo lieti di rispondere a tutte le tue domande e fornirti una consulenza personalizzata. Vogliamo assicurarci che troverai la soluzione migliore per rendere il tuo spazio più accessibile e confortevole.

Piesseti è il tuo partner di fiducia per soluzioni innovative per gli infissi. Siamo qui per aiutarti a superare le barriere architettoniche in casa e in ufficio e migliorare l’accessibilità degli ambienti. Non esitare a contattarci per scoprire come possiamo rendere il tuo spazio più accogliente e accessibile a tutti.

Conclusione

FAQ

Cos’è il bonus barriere architettoniche 2023?

Il bonus barriere architettoniche 2023 è un incentivo finalizzato alla rimozione degli ostacoli alla mobilità, con particolare attenzione agli anziani e alle persone con disabilità. Offre una detrazione fino al 75% per l’eliminazione degli ostacoli alla mobilità e per migliorare la fruibilità degli arredi e delle attrezzature.

Chi ha diritto al bonus barriere architettoniche 2023?

Il bonus barriere architettoniche 2023 è valido per cittadini, imprese, enti pubblici e privati che dimostrano che i lavori mirano a rimuovere gli ostacoli che impediscono o complicano la mobilità.

Quali sono i requisiti e i lavori che si possono fare col bonus barriere architettoniche 2023?

I lavori devono rispettare i requisiti definiti dal Decreto del Ministro dei lavori pubblici del 14 giugno 1989, n. 236, che stabilisce i termini per l’accessibilità, la visitabilità e l’adattabilità dello spazio costruito. I lavori possono includere la rimozione delle barriere architettoniche negli edifici esistenti e l’automazione degli impianti che ostacolano la mobilità.

Qual è la spesa massima con il bonus barriere architettoniche 2023?

massimali di spesa per il bonus barriere architettoniche 2023 variano a seconda del tipo di edificio. Per gli edifici unifamiliari o le singole unità immobiliari negli edifici plurifamiliari indipendenti con accessi autonomi, il limite di spesa è di 50.000 euro. Per gli edifici composti da due a otto unità immobiliari, il limite di spesa è di 40.000 euro moltiplicato per il numero di unità. Per gli edifici con più di otto unità immobiliari, il limite di spesa è di 30.000 euro moltiplicato per il numero di unità.

Come funziona la detrazione del bonus barriere architettoniche 2023?

La detrazione del bonus barriere architettoniche 2023 è del 75% sulle spese sostenute e si applica sull’IRPEF. La detrazione può essere ripartita in 5 quote su un massimo di 5 anni. È anche possibile scegliere di detrarre in 10 anni, su un totale di 10 quote annuali, secondo una novità introdotta dal Decreto blocca cessioni convertito in Legge.

Cosa rientra nel bonus barriere architettoniche 75% 2023 e come funziona per gli infissi?

Il bonus barriere architettoniche 75% 2023 si applica ai lavori di rimozione delle barriere architettoniche negli edifici esistenti e all’automazione degli impianti che ostacolano la mobilità. Gli infissi esterni possono rientrare nei lavori agevolabili, purché si migliorino la fruibilità e l’accessibilità. È possibile ottenere uno sconto in fattura, ma è necessaria l’asseverazione della congruità e il visto di conformità.

Quali sono le soluzioni innovative offerte da Piesseti per superare le barriere architettoniche?

Piesseti offre soluzioni innovative per superare le barriere architettoniche in casa e in ufficio. Sono specializzati nella progettazione e installazione di infissi che migliorano l’accessibilità e la fruibilità degli ambienti. I loro prodotti sono realizzati con materiali di alta qualità e tecnologia all’avanguardia.

Come posso contattare Piesseti per soluzioni innovative per gli infissi?

Puoi contattare Piesseti per ottenere soluzioni innovative per gli infissi accessibili e migliorare l’accessibilità degli ambienti. È consigliabile visitare il loro showroom a Verano Brianza per vedere di persona le soluzioni disponibili e parlare direttamente con i loro esperti. È anche possibile contattarli tramite telefono o email per richiedere ulteriori informazioni o fissare un appuntamento.