• Home
  • Blog
  • I Migliori Serramenti in PVC: Guida all’acquisto
Miglior serramento in pvc

I Migliori Serramenti in PVC: Guida all’acquisto

I migliori serramenti in Pvc: Considerazioni

Se volete conoscere come sono fatti i migliori serramenti in PVC (polivinile di cloruro) e non volete commettere errori, dovete assolutamente conoscere alcune caratteristiche importanti di questo prodotto.

Fake news sul Pvc

Per prima cosa, dobbiamo fare dei chiarimenti e sfatare alcune dicerie errate che non hanno alcun fondamento.

Il PVC non è cancerogeno e sin dagli anni anni 50 con questo materiale, si realizzano innumerevoli prodotti che normalmente utilizziamo nella nostra quotidianità, ad esempio: il cellulare, il computer, la tastiera, il cruscotto dell’ auto, i contenitori per alimenti, le tubature che portano l’acqua ai nostri rubinetti e tantissimi altri.

Le mescole del PVC

La materia prima per produrre il Pvc è chiamata tecnicamente Mescola perché è una miscela di diversi componenti. Le mescole sul mercato sono infinite e non sono tutte adatte alla produzione di serramenti.

Alcuni prodotti in pvc conosciuti (ad esempio le tapparelle avvolgibili) sono meno resistenti, perché utilizzano mescole meno pregiate, o ricaricate cioè miscelate con sostanze meno costose, come il carbonato di calcio (borotalco) o altre sostanze.

Questo tipo di PVC non è adatto alla realizzazione di finestre in PVC e chi lo utilizza produce dei prodotti poco durevoli.

Il PVC, se puro, non si deforma, non si storta e non ingiallisce e non vetrifica al sole, neanche se esposto alle più calde temperature, come ad esempio nelle zone meridionali della nostra penisola.

I migliori serramenti in PVC possono essere realizzati in diversi colori anche con effetti legno, utilizzando speciali pellicole resistenti ai raggi ultravioletti.

Vi sono due sistemi di applicazione, ossia, tramite incollaggio o tramite procedimento di termo fusione.

Il procedimento di termo fusione è in assoluto il migliore, perché fonde la pellicola e il profilo in pvc in un unico corpo, ed esclude il rischio di scollamento della pellicola.

PVC materiale Eco sostenibile.

Per quanto riguarda l’eco sostenibilità, il PVC, sempre se puro, può essere riciclato ben più di cinque volte senza perdere i suoi poteri.

Se consideriamo che un buon infisso in pvc dura più di quarant’anni possiamo sostenere che il pvc è un materiale eco sostenibile e contribuisce all’abbattimento dei gas serra.

PVC classe S o classe M

Secondo le normative Uni EN 12608 esistono due tipi di PVC utilizzabile per la produzione dei serramenti in pvc.

  • PVC in Classe M più economico adatto a zone climatiche con clima Moderato.
  • PVC in Classe S con un costo di 15-20% in più adatto a zone climatiche con clima Severo.


L’Italia rientra nelle zone a clima Severo per la temperatura media nel mese più caldo che supera i 22°C
In Francia la zona di Parigi è considerata a clima Moderato, mentre Marsiglia e a clima Severo.

Purtroppo non esistono in Italia normative che vietano l’utilizzo di finestre in pvc prodotte con pvc di classe M ed è facile trovare serramenti anche di marche conosciute, sia di produzione Italiana, ma soprattutto estera, dove non compare la qualità del PVC utilizzata.

Per evitare problemi sulle vostre nuove finestre in pvc verificate che siano state prodotte con pvc di classe S.

I Profili delle Finestre in PVC

Per produrre serramenti in pvc vengono utilizzati dei trafilati, chiamati anche profili, estrusi in pvc multicamera , cioè composti da intercapedini separate l’una dall’altra, che dividono la parte esterna quindi quella a contatto delle intemperie, da quella interna alla casa.

Questi profili in pvc a secondo della dimensione e del numero di camere conferiscono minori o maggiori  prestazioni termiche e acustiche alla finestra. Visualizza i profili utilizzati per i migliori serramenti in pvc 

i migliori serramenti in pvc

Le Guarnizioni

Le guarnizioni sono un componente fondamentale del serramento in pvc per la tenuta all’aria e all’acqua.

La maggior parte dei serramenti in pvc viene fornita con due guarnizioni, una esterna sul telaio ed una applicata sull’anta, mentre i serramenti con le migliori prestazioni sono dotati di tre guarnizioni.

La terza guarnizione posizionata nel mezzo del telaio portante, è determinante per la tenuta al vento e indispensabile se si vogliono ottenere alte prestazioni acustiche.

Per una migliore estetica alcune aziende propongono le guarnizioni in tinta con la colorazione del serramento.

Il Vetro per i serramenti

La maggior superficie del serramento è composta dal vetro, è un errore non considerare la  tipologia di vetro da utilizzare per le nuove finestre. Le caratteristiche del vetro sono innumerevoli e sono in grado di drasticamente le prestazioni termiche, acustiche e la sicurezza anti effrazione dell’ intero manufatto.

Ormai da anni ,negli infissi in pvc, si utilizzano solo vetri camera cioè composti da più lastre di vetro distanziate da camere stagne. Per migliorare le prestazioni termiche, all’interno delle varie camere, viene inserito gas Argon.

Importante è anche il profilo distanziale ( o canalina) che crea l’intercapedine fra le varie lastre. Per evitare la creazione di umidità all’interno dello stesso, vengono inseriti sali disidratati.

Nei vetri camera di ultima generazione, viene utilizzata un canalina  calda ,chiamata warm edge, a bassa trasmittanza termica, mentre prima  si utilizzava la canalina in alluminio.

La tipologia delle varie lastre di vetro può determinare la trasparenza, la rifrazione ai raggi ultravioletti e la resistenza alla rottura. Inoltre possono  essere composte da più strati di vetro detto stratificato per migliorare la resistenza alla rottura raggiungendo diversi gradi di sicurezza.

 

Doppio vetro camera

 

Per cominciare, è consigliabile scegliere delle finestre con doppi o meglio ancora con tripli vetri.

Per quanto riguarda la tipologia, i vetri basso emissivi sono i migliori sul mercato. Questa tipologia di vetro è in grado di ridurre drasticamente gli scambi termici con l’esterno senza compromettere la luminosità all’interno della tua casa.

Consigliamo anche il vetro selettivo: questa tipologia è capace di filtrare i raggi del sole riducendo la trasmissione del calore all’interno della tua casa.

Ferramenta normale o anti effrazione

Le parti che compongono la chiusura del serramento sono chiamate “ferramenta”. Scegliere la ferramenta adeguata per la vostra finestra non è facile.

Sul mercato si trovano diversi tipi di ferramenta , i più funzionali e sicuri sono quelle  a nastro cioè che sono montate su tutto il perimetro di chiusura come un nastro chiudendo in più punti la nostra finestra.

I Migliori serramenti in pvc  montano anche una ferramenta garantita contro l’ossidazione, importante perché essendo posizionata in mezzo al profilo, quindi più verso l’esterno, è più soggetta alla ruggine o all’ossido nelle zone di mare ad alta salinità .

La ferramenta a nastro normale è composta da piccoli funghi di chiusura che bloccano l’apertura e si uniscono con il telaio della finestra.

La ferramenta a nastro è anche classificata con diversi gradi di sicurezza anti effrazione cioè dove questi funghetti di chiusura si incastrano e resistono allo sforzo e agli attrezzi utilizzati per scardinare ed aprire la finestra.

ferramenta antieffrazione serramenti

In base alle normative europee i gradi di anti effrazione della ferramenta si dividono a secondo della sicurezza in wk1 oppure quelle molto più sicure  wk2 .

Se vuoi che i tuoi infissi siano più sicuri e robusti, quindi a prova di ladro, ricordati di chiedere al tuo installatore degli infissi con ferramenta anti-effrazione wk1 o wk2

Rinforzi e Accessori

Gli infissi costruiti con il Pvc, rispetto ad altri materiali, possono avere problemi di stabilità se non adeguatamente rinforzati. Per risolvere questo inconveniente i migliori serramenti in pvc vengono rinforzati con adeguati inseriti all’interno dei profilati.

I migliori materiali per rinforzare i telai e i profili sono l’acciaio e lo zinco. Evita di acquistare infissi con rinforzi di piombo e altri materiali nocivi.

Manutenzione dei serramenti in pvc

I migliori serramenti in Pvc non richiedono manutenzioni particolari. L’unica operazione che devi svolgere è la pulizia con acqua e detersivi neutri non aggressivi .

Se vogliamo trovare un piccolo inconveniente a questa tipologia di infissi, è che se esposti continuamente all’irraggiamento solare, tendono a scolorirsi.

Quindi il consiglio che ti diamo è quello di scegliere dei colori chiari e non troppo scuri ma sopratutto se desiderate i colori legno assicuratevi che i profilati siano pellicolati con procedimento di Termo fusione e non incollati.

Costo dei serramenti in pvc

Il costo degli infissi in Pvc è inferiore rispetto a quelli in alluminio e legno. Il costo varia dai 200 ai 250 euro al mq per i prodotti più semplici ma può anche alzarsi se aggiungiamo una ferramenta o un vetro particolare.  

A questi prezzi va ovviamente aggiunti il costo della posa e l’Iva che può essere del 4% , del 10% , del 22% a secondo del tipo di lavoro.

Detrazioni fiscali.

Molto interessante anche l’aspetto delle detrazioni fiscali perché sostituendo i vecchi serramenti in una casa esistente con dei serramenti in pvc, si può portare in detrazione il 50% della spesa, sempre se abbiamo dell Irpef da versare allo stato, se l’abitazione è di nostra proprietà o abbiamo un titolo per farlo (contratto di affitto, comodato d’uso gratuito o un famigliare convivente).